Roberto Marino, Psichiatra e Psicoterapeuta Minirecensione del film “Personal Effects” 2009 di D. Hollander con Michelle Pfeiffer e Ashton Kutcher

La sottile linea di confine fra gli effetti patologici degli eventi traumatici e i “normali e fisiologici” cambiamenti che tali avvenimenti provocano negli affetti e nelle vite delle vittime è ben evidenziata in questo film di Hollander. In 105 minuti si evidenziano le difficoltà di comunicazione, i problemi di riaffiliazione, i meccanismi di difesa basati su isolamento e negazione, la assoluta necessità di un riconoscimento ottenuto attraverso un percorso giuridico veloce e non ambiguo…

Ben lontani dalle assurde semplificazioni del post traumatic stress disorder, il film ripropone, pur se indirettamente, i problemi legati al riconoscimento del “danno biologico” (ovviamente psichico) degli avvenimenti traumatici e della difficoltà di una loro corretta presa in carico terapeutica.

Share →