Arteterapia

Quale il senso di un percorso arteterapeutico?

L’Arteterapia utilizza come mezzo di comunicazione ed espressione l’arte e le diverse tecniche artistiche.

Il prodotto artistico funge da mediatore di relazione tra la persona e l’arteterapeuta. L’arteterapeuta a Modello Polisegnico© non interpreta, ma decodifica – cioè traduce – il linguaggio grafico-plastico dell’intero percorso artistico dell’utente attraverso precisi strumenti.

Nel pieno rispetto dei meccanismi di difesa di ciascuno, il medium artistico fornisce protezione e contenimento, attiva risorse creative, permette di riconoscere, accogliere ed elaborare emozioni e vissuti personali, consente di entrare in contatto con le proprie capacità individuali.

Grazie ai numerosi e diversi materiali artistici (acquosi, secchi, plastici, etc.), la persona si sente libera di comunicare, attraverso un linguaggio non verbale, il proprio stato emotivo, fisico, relazionale, sociale e psicologico, spesso difficile da esprimere a parole.

Il creare, il fare artistico produce opere che permangono nel tempo e sono quindi testimonianza tangibile del cambiamento che sta avvenendo dentro e fuori di noi. L’Arteterapia ha come obiettivo il benessere della persona nella sua unicità. L’Arteterapia è adatta a tutti (bambini, giovani, adulti, anziani), non richiede di saper dipingere, ma solo di mettersi in cammino

Sia nell’ambito del benessere che in quello patologico l’Arteterapia opera con finalità preventive, riabilitative e terapeutiche.

Breve descrizione delle tappe di un percorso arteterapeutico

L’Atelier di Arteterapia è uno spazio protetto, accogliente e non giudicante, è un luogo di condivisione e di ascolto.

Vi sono tre fasi principali attraverso cui l’arteterapeuta opera in atelier:

  • Una prima fase Esplorativa-Osservativa, dove l’arteterapeuta lascia l’utente libero di sperimentarsi attraverso i diversi materiali artistici, cogliendo quale fra essi sentirà essergli più affine.
  • Una seconda fase di Trattamento, all’interno della quale l’arteterapeuta accompagna l’utente, attraverso il medium artistico che ritiene essere a lui più adeguato, in un processo di scoperta/ri-scoperta e valorizzazione degli aspetti positivi del suo essere, che esulano da qualsiasi tipo di patologia.
  • Una terza ed ultima fase di Verifica, grazie alla quale è possibile andare a verificare nel concreto se sono stati raggiunti gli obiettivi preposti, oppure se è necessario proseguire con il percorso arteterapeutico.

La durata di ognuna di queste fasi varia da persona a persona.

La strutturazione dell’Atelier di Arteterapia si adatta perfettamente sia al lavoro individuale che di gruppo (piccolo gruppo). Gli incontri hanno cadenza mono-settimanale.